+39 3930730056 info@all-sailing.it

Crociera in Sardegna costa Smeralda e Corsica del sud

0
Price
From€2.950
Price
From€2.950
The tour is not available yet.

Proceed Booking

Save To Wish List

Adding item to wishlist requires an account

95

Viaggia con All-Sailing

  • Prezzi garantiti senza sorprese
  • Assistenza telefonica
  • Attività e tour esclusivi
  • Assicurazione inclusa

Qualche domanda?

Non esitare a chiamarci, un nostro esperto ti darà tutte le informazioni che ti servono.

+393930730056

info@all-sailing.it

La Sardegna, anticamente chiamata Sandaliotis (nome di origine greca, la sua forma ricorda infatti l’orma di un piede), è una delle terre più antiche del bacino occidentale e si ritiene sia stata formata dalla fusione di frammenti di un antichissimo continente.

LA CROCIERA IN SARDEGNA E CORSICA

Percorso previsto:

Imbarco – Marina di Portisco – Dotata di ogni confort e distante solo 15 minuti da Olbia. Si salpa il sabato pomeriggio alle 18 circa.

Giorno 1 – ARCIPELAGO della MADDALENA – Nel breve tratto di mare delle Bocche di Bonifacio che divide la Sardegna dalla Corsica, sorgono una miriade di isole e isolotti, che formano l’arcipelago della Maddalena, considerato un autentico capolavoro della natura. Sono raggruppate in orientali (Santo Stefano, La Maddalena, Caprera, con gli isolotti Monaci, Sperduti di Caprera, Pecora, Porco, Delle Bisce, Chiesa, Della Paura, Cappuccini) e occidentali (Spargi, Budelli, Razzoli, Santa Maria, con gli isolotti Spargiotto, Spargiottello, Barrettini, Barrettinelli, Corcelli, La Presa, Paduleddi). L’arcipelago è caratterizzato dalle svariate forme di granito, plasmate dagli agenti atmosferici con il fenomeno dei “tafoni”, massi di roccia tondeggianti che spesso danno luogo a forme fantastiche, interamente scavati da un processo di sgretolamento della roccia dall’interno verso l’esterno, uno dei più noti tra i tafoni è quello di capo d’Orso sulla costa sarda nei pressi di Palau.

Giorno 2 – CAPRERA – Nonostante sia inferiore per estensione a La Maddalena, ha uno sviluppo costiero superiore 45,5 km, dovuto alla costituzione del promontorio granitico lungo e stretto che si protende fino alla Punta Rossa, sede dal 1887 di una base della Marina Militare. L’estrema costa meridionale di Caprera è una zona di accentuata debolezza ed instabilità morfologica; una profonda ingressione del mare forma il meraviglioso Porto Palma. L’intera costa orientale di Caprera e quella settentrionale sono impressionanti scogliere granitiche pressoché inaccessibili, di grande suggestione e bellezza, formate dal versante più scosceso del lungo massiccio di Monte Teialone.

Giorno 3 – ASINARA – L’Isola dell’Asinara situata nella parte nord occidentale della Sardegna ha una estensione terrestre di circa 5.200 ha. La parte occidentale è caratterizzata da alte falesie scistose, ripidi pendii rocciosi con numerose frane ricche di anfratti, canaloni e spaccature, mentre la parte orientale è composta da ampie insenature e piccole spiagge con sabbie grossolane, tipiche della morfologia granitica a rias prevalentemente da con ampi affioramenti rocciosi. Famosa per il suo paesaggio unico e per le bellezze ambientali, ma anche e soprattutto per la ricchezza faunistica, sono molte le specie presenti sull’isola, alcune rarissime e in via di estinzione.

Giorno 4 – CORSICA Bonifacio – Segna l’estremità meridionale della Corsica è una città del Mediterraneo situata in una zona tortuosa, con i suoi quartieri antichi in cima alle bianche scogliere a picco sul mare ed il “porto a calanco” – una profonda insenatura limitata da ripide pareti rocciose – che quasi la separa dalla terraferma. Bonifacio è un centro turistico popolare tra i visitatori dell’isola più esigenti vicino a spiagge famose e ad alcuni isolotti minori come Lavezzi e Cavallo.

Giorno 5 – CORSICA Baia di Rondinara – La spiaggia della Rondinara è una delle spiagge più belle della Francia e d’Europa. Un semicerchio di sabbia bianchissima racchiude un angolo di mare celeste che assomiglia ad una conchiglia. La baia della Rondinara si trova tra Porto Vecchio e Bonifacio, in Corsica. Fuori stagione le mucche si spingono fino sulla spiaggia che non ha altri frequentatori. In estate arrivano i turisti, ma mai troppi. Salendo verso nord e verso Porto Vecchio il paesaggio inizia a movimentarsi e con esso anche la conformazione delle spiagge, che si alternano tra rocce, promontori e isolotti di granito, che il sole colora di rosa all’ora del tramonto.

Giorno 6 – CORSICA Spiaggia di Santa Giulia – Si entra nel territorio costiero che è il simbolo della Corsica più turistica. Non è infatti un caso che l’entroterra sia ad alta densità di edifici adibiti alla ricettività. Santa Giulia è una lunga spiaggia di sabbia bianca finissima bagnata da un mare trasparente. Adatta a famiglie e bambini, alle sue spalle si estende lo stagno omonimo. Quindi appena dopo il tramonto, o siete attrezzati con zampironi e candele alla citronella oppure datevi alla fuga.

Tutti gli itinerari proposti sono soggetti a cambiamenti a seconda delle condizioni Meteo Marine previste che saranno valutate  di volta in volta a discrezione del Comandante Skipper in accordo con il locatario. Pertanto tutte le destinazioni sono solo uno spunto per i potenziali luoghi che saranno raggiunti in base al tempo a disposizione, e alle condizioni meteo-marine consentite per le mete desiderate.