+39 3930730056 info@all-sailing.it

Come fare la spesa per la cambusa

Quando gli spazi sono ridotti, bisogna adeguarsi, e cercare di non complicarsi troppo la vita. La dieta del marinaio non prevede certo banchetti luculliani. Ma piuttosto un’innumerevole quantità di pasti freddi, ritirati in gastronomia, o cucinati con netto anticipo.

Consigli di All Sailing per mangiare bene in barca a vela.

Vi sconsiglio assolutamente di mettervi ai fornelli in navigazione. Il rischio sballottolamento è garantito. Anche se mi hanno raccontato di una signora romagnola che sottocoperta impasta gnocchi, piadine e altra pasta fresca. Non so se è matta o semplicemente la donna più amabile dei mari nostrani.

Piccolo vocabolarietto di bordo: per sottocoperta si intende la parte sita sotto il ponte della barca. Tutto ciò che è al coperto insomma.

Il rifornimento massiccio di beverage è d’obbligo. Ogni gavone è pieno di casse d’acqua, birra, latte, succhi di frutta. Di quel che volete. Così come è pieno di cibo sotto forma di scatolame di ogni genere. E di gavoni ne è piena la barca, vi sorprenderete di quanti scompartimenti nascosti ci possano essere.

Sì, avete indovinato, per il piccolo vocabolarietto di bordo vi dico che i gavoni sono dei ripostigli.

Prima della partenza potete dunque acquistare tutto ciò di cui dovete fare “scorta”, tutto lo scatolame, o ad esempio tutto il necessario per la colazione.

  • Una base da cui partire sono sicuramente tutti quei prodotti “collaterali” che in cucina sono indispensabili. Olio, sale, zucchero, tonno in scatola, pelati o sughi pronti, pasta, riso.
  • Anche pane secco, come grissini, cracker. Questo tipo di alimenti, oltre ad essere pratici perché di facile consumazione anche mentre si sta navigando, sono importantissimi per il mal di mare. La nausea può essere combattuta infatti assumendo “cibo secco”.
  • Motivo per cui anche i formaggi sono indicatissimi, soprattutto quelli stagionati o molto salati, come il Pecorino, Parmigiano, Grana ecc.
  • Non dimenticate nemmeno le stoviglie.
    E, anche se personalmente li trovo osceni, e uno schiaffo all’ecologia, piatti, bicchieri e posate di plastica saranno utili per non farvi sprecare inutilmente l’acqua del serbatoio. Risparmiarla per quando non si ha un ormeggio al porto è sempre uno scrupolo da porsi.
  • Per quanto riguarda i cibi deperibili invece premuratevi di comprare alimenti per un paio di giorni, non di più. Ad ogni tappa della vostra crociera comprerete ciò che vi manca, ciò di cui avrete voglia, ciò che troverete di tipico! In ogni porto c’è un market, o svegliatevi presto per assicurarvi del pesce fresco da acquistare direttamente dai pescherecci.
  • Preparate ciò che più vi piace, perché fare cambusa è indispensabile, ma programmare severamente i pasti di tutta la vacanza è triste!
  • Ovviamente i provetti pescatori hanno il migliore supermarket disponibile sotto la chiglia. Invitarli in barca è un’idea da prendere in considerazione se litigate con amo e fiocina.

Esempio cambusa per 6 persone  per 7 gg:

Spesso e volentieri bisogna fare i cambusieri e non si sà mai dove cominciare perciò ecco qua una lista di cambusa già bellepronta che potrebbe andare benone per 6 persone che si fanno una crociera di una settimana!!

Colazione:

  • latte lunga cons.da 1/2 3 litri scremato o tipo zimyl
  • the 1 scatola caffè 2 pacchi,meredine 2 pacchi, biscotti secchi 2 pacchi,cereali 3 pacchi
  • yogurt anche bianco (30 vasetti circa),nutella (non può mancare) 0,5/1 kg
  • marmellata di more, pesca, albicocca 4 vasetti,fette biscottate 1 pacco

Pasto:

  • Pasta e riso (formati misti) 6 kg, sughi pesto 1x, piselli 1x, tonno 1x, patè d olive , di melanzane,; affettati misti (consiglio sempre magri), cacciatorini,formaggi vari, philadelphia, grana, pane 2 Kg, grissini, crackers 4 pacchi
  • Uova,  wustel, mais, fagioli, pollo,
  • verdure carote, cipolla, aglio, zucchine, melanzane,
  • peperoni, patate, finocchi, sedani, spezie varie
  • frutta , limon Snack: grana 1 Kg
  • salatini a gusto, patatine, olive verdi e nere 4 + 4
  • insalata, mozzarelle, pomodori
  • acciughe 4 scatole, scatolame di vario genere

Bere:

  • Acqua bottiglie da 1,5lit. (6 pacchi da 6 bottiglie l’una ogni persona 2 lt giorno)
  • succhi di frutta, thè freddo, bibite varie
  • Vino 6/  12 bottiglie
  • bianco 5/10 bottiglie
  • Birra 40/60 lattine
  • Limoncello  1 bottiglia
  • mirto, genepy

Varie:

  • piatti e bicchieri di plastica
  • Fazzoletti carta 10 pacchi, spugne, stracci, detersivo piatti
  • Domopak,pellicola, sacchetti per immondizia (controllare cosa c’è già a bordo)
    3/4 Candele di cera grandi (importantissime),detergente multiuso,cavatappi, apriscatole
  • tovaglia di plastica. ferma bicchieri,Scottex 4 rotoli, sale grosso e fino 1 pacco,zucchero 1 kg
  • Carta Igienica, accendino, fiammiferi
  • mollette x stendere

QUANTE PROVVISTE PORTARSI A BORDO?

Per calcolare con la massima approssimazione possibile la quantità di provviste da mettere in cambusa per una crociera è necessario fare dei calcoli matematici che partono dal alcune precise domande: quante persone sono a bordo? Per quanti giorni di navigazione? Per quanti pasti in media ogni giorno? Ogni quanto tempo sarà possibile scendere a terra per rabboccare le provviste di bordo?

COME CALCOLARE LA QUANTITA’?

Adesso basta iniziare a fare i conti, tenendo presente, per avere una piccola base scientifica dalla quale partire, quelli che sono considerati i consumi medi di ogni persona in un giorno e che comprendono: per la colazione, 10 grammi di caffè (una tazzina), 25 grammi di latte, 25 grammi di burro e 50 di marmellata per due fette di pane (pari a 50 grammi), 25 grammi di zucchero e 100 grammi di biscotti; per il pranzo, 100 grammi di pasta, 80 grammi di riso, 100 grammi di carne, 200 grammi di pesce, 1 uovo, 100 grammi di legumi o di verdura, 30 grammi di condimenti, 20 grammi di parmigiano, 100 grammi di pane o sostituti, 100 grammi di formaggio, 150 grammi di frutta, mezzo litro d’acqua, mezzo litro di birra, un quarto di litro di vino, grammi di caffè (una tazzina), 25 grammi di zucchero, 20 grammi di sale; per la cena, 100 grammi di pasta, 80 grammi di riso, 100 grammi di carne, 200 grammi di pesce, 1 uovo, 100 grammi di legumi o di verdura, 30 grammi di condimenti, 20 grammi di parmigiano, 100 grammi di pane o sostituti, 100 grammi di formaggio, 150 grammi di frutta, mezzo litro d’acqua, mezzo litro di birra, un quarto di litro di vino, grammi di caffè (una tazzina), 25 grammi di zucchero, 20 grammi di sale; per spuntini e affini, 100 grammi di cioccolato, 100 grammi di frutta secca, 200 grammi di biscotti, 200 grammi di pane, 100 grammi di salumi, 100 grammi di formaggio, mezzo litro di birra, mezzo litro d’acqua, mezzo litro di bibita gasata, 1,5 decilitri di alcoolici, 150 grammi di dessert di vario genere.

Ovviamente per quanto riguarda ogni pasto alcune cose sono in alternativa alle altre per fare un calcolo esatto, ad esempio: ovvero per la colazione pane e marmellata o biscotti (per il calcolo scegliere quello che si preferisce); per il pranzo pasta o riso (nel caso di più giorni di navigazione presupporre alcuni giorni di pasta e altri di riso). In più poi è sempre meglio calcolare di portare con sé un paio di chili di farina, divisi in vari sacchetti da 500 grammi e qualche confezione di pangrattato.

PER UNA CROCIERA DI UNA SETTIMANA

Ecco invece un esempio già calcolato, di provviste necessarie per formare la cambusa di base per una crociera di una settimana per sei persone adulte: 3 chili di pasta corta (fusilli, maccheroni e conchiglie), 1 chilo di pasta lunga (spaghetti e bucatini), 1 chilo di riso, 4 scatole di tonno da 250 grammi, 2 scatole di salmone da 250 grammi, 1 scatola di alici i sardine da 250 grammi, 1 scatola di pesce da 200 grammi, di  da 150 grammi, due vasetti di acciughe da 100 grammi, 3 scatole di fagioli cannellini o borlotti da 400 grammi, 3 scatole di ceci da 300 grammi, 4 scatole di pomodori pelati da 500 grammi, 1 scatola di piselli da 500 grammi, 2 vasi di melanzane e peperoni sott’olio, 5 chili di pomodori (San Marzano o ciliegini), 2 confezioni di insalata (belga o lattuga), 12 carote, 1 sedano, 1 chilo di zucchine, 2 cipolle bianche o rosse, 2 teste d’aglio, 3 scatole di frutta sciroppata (pere, ananas, pesche), 14 mele o pere, 2 avocado, 5 limoni, 1 chilo di cracker o grissini, 2 confezioni di parmigiano grattuggiato, 3 confezioni di formaggio feta da 200 grammi, 1 confezione di emmental da 300 grammi, 12 uova, 2 litri d’olio d’oliva extravergine, 300 millilitri di aceto, 1 confezione di burro da 250 grammi, 200 grammi di capperi sotto sale, 1 chilo di sale fino, 200 grammi di olive, 500 grammi di zucchero, 500 grammi di caffè, 2 litri di latte, 56 bottiglie da 1,5 litri d’acqua (gassata o naturale). In più vino e birra a piacere.